Applicazione DPCM 11 marzo 2020 - disposizioni circa l’organizzazione del servizio scolastico .

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Al Direttore regionale dell’ USR della Campania,  al  Dirigente ATP, ai Genitori, al personale tutto, alla RSU, al sito istituzionale.

Prot. n.   2066/1.8.e.                                                                       Napoli,  18/03/2020

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

CONSIDERATA l’emergenza epidemiologica dichiarata sull’intero territorio nazionale;

VISTO l’art. 1, c. 6 del DPCM 11 marzo 2020 che propone fino al 3 aprile 2020, ai fini del contrasto del contagio, il ricorso al lavoro agile quale modalità ordinaria della prestazione lavorativa da parte dei dipendenti pubblici;

VISTA la CM n. 351 del 12/03/2020 recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19”;

VISTA la CM n. 278 del 06/03/2020 recante “Particolari disposizioni applicative della Direttiva 1/2020”;

PRESO ATTO della Direttiva n. 2 del 13/03/2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministro per la Pubblica Amministrazione – recante “Indicazioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19 nelle pubbliche amministrazioni di cui all’art.1, c. 2, del D.L.vo 20/03/2001, n.165, la quale specifica che “Le misure adottate per l’intero territorio nazionale sono, fra l’altro,  finalizzate a ridurre la presenza dei dipendenti pubblici negli uffici e ad evitare il loro spostamento” e offre una serie di soluzioni organizzative finalizzate a tale obiettivo;

VISTO l’art. 25 del decreto legislativo n.165/2001 che radica in capo ai dirigenti scolastici la competenza organizzativa dell’attività delle istituzioni scolastiche affinché sia garantito il servizio pubblico di istruzione;

TENUTO CONTO da un lato, della natura di servizio pubblico essenziale attribuita dalle norme al servizio scolastico e, dall’altro, della necessità di minimizzare, in questa fase emergenziale, le presenze fisiche nelle sedi di lavoro;

PRESO ATTO dell’esigenza di ricorrere all’apertura dell’istituto scolastico solo per attività indifferibili da rendere in presenza e comunicate all’occorrenza; 

DISPONE  CHE

al fine di tutelare nelle forme prescritte la salute e la sicurezza di tutto il personale scolastico e degli utenti stessi, in ottemperanza alle disposizioni del DPCM citato in premessa, a far data dal giorno 18 marzo 2020 e fino al 3 aprile  p.v. e comunque sino a nuove disposizioni eventualmente necessarie:

  1. le attività didattiche proseguono in modalità a distanza;

  2. il ricevimento del pubblico è limitato ai soli casi di stretta necessità e secondo le modalità sotto riportate;

  3. gli uffici amministrativi dell’Istituto opereranno secondo la modalità del lavoro agile, in applicazione delle indicazioni contenute nello DPCM già richiamato in premessa;

  4. i servizi erogabili solo in presenza qualora necessari (per es: sottoscrizione contratti di supplenza, consegna istanze, ritiro certificati in forma cartacea ecc.) sono garantiti su appuntamento tramite richiesta da inoltrare a mezzo posta elettronica all’indirizzo mail naic8e300d@istruzione.it;  

  5. l’ufficio di  segreteria  dell’Istituto potrà  essere  contattato  attraverso  la  casella  di posta ordinaria naic8300d@istruzione.it o posta certificata naic8e300d@pec.istruzione.it.

  6. le richieste saranno evase tenendo conto dei tempi e degli strumenti a disposizione del personale amministrativo.
  7. le attività di consulenza saranno svolte attraverso modalità a distanza (posta elettronica) e, solo in casi d’urgenza, laddove sia necessaria la presenza fisica, mediante la programmazione dell’accesso previo appuntamento con l’ufficio, attendendo al rispetto di idonee regole precauzionali.

    Si prega di fornire nella richiesta sempre un recapito telefonico nel caso in cui si intede essere ricontattati.

ORGANIZZAZIONE DEL SERVIZIO

Tanto ciò premesso, le prestazioni lavorative sono così riorganizzate:

DIRIGENTE SCOLASTICO

La prestazione di lavoro dirigenziale sarà svolta nel periodo indicato in smart working, ad eccezione delle attività improcrastinabili che richiedano necessariamente la presenza fisica negli uffici. Eventuali comunicazioni dovranno essere inviate ai seguenti indirizzi di posta elettronica:  naic8e300d@istruzione.it, naic8e300d@pec.istruzione.it.

DSGA

La prestazione lavorativa avverrà in smart working. Sarà garantita, su indicazione del dirigente scolastico, la presenza negli orari lavorativi, in caso di indifferibili necessità, non risolvibili da remoto.

PERSONALE ASSISTENTE AMMINISTRATIVO

Il personale assistente amministrativo lavorerà in smartworking ed organizzerà flessibilmente la prestazione di lavoro nella fascia giornaliera di funzionamento dell’ufficio prevista dal presente atto (dalle ore 8:00 alle ore 15:12) sulla base delle attribuzioni del Piano delle Attività e di eventuali specifiche indicazioni operative connesse alla gestione dell’emergenza che saranno disposte dal Dirigente scolastico e dal DSGA. Eventuali necessità di accedere agli uffici per la gestione della propria attività o per far fronte ad altre esigenze connesse al funzionamento amministrativo dell’istituzione scolastica dovranno essere concordate con il DS e il DSGA che disporranno l’apertura straordinaria dei locali sulla base delle disposizioni impartite al personale collaboratore scolastico.

Per l’attività in presenza, esclusivamente in caso di indifferibili necessità, è previsto un contingente minimo costituito da n. 1/2 unità di personale. Il personale del contingente minimo garantirà  la presenza, se necessario, e comunque quando si presenti la necessità di svolgere attività urgenti ed indifferibili in presenza.

Se dovesse essere confermata la ripresa delle attività didattiche il giorno 5 aprile 2020, tutti gli Assistenti Amministrativi saranno in servizio il 2 e 3 aprile 2020.

COLLABORATORI SCOLASTICI

Completata la pulizia dei locali scolastici e garantita la salvaguardia dei materiali deperibili, viene costituito un contingente minimo costituito da n. 1/2 unità di personale, che assicurerà la presenza nei locali scolastici quando necessario.

Il personale collaboratore scolastico, la cui attività lavorativa non è oggetto di lavoro agile,  ai sensi della nota del Ministero dell’Istruzione 10 marzo 2020, n. 323, resterà a disposizione per le necessità di apertura dei locali scolastici. e, se non impegnato nella turnazione,  nel periodo dal 18 marzo al 3 aprile 2020 sarà esentato dall’obbligo del servizio solo dopo aver fruito  delle ferie pregresse Il suddetto periodo, in riferimento alla fattispecie della obbligazione divenuta temporaneamente impossibile di cui all’art. 1256, comma 2, cc, è equiparato al servizio effettivo, ai fini giuridici ed economici.

Se dovesse essere confermata la ripresa delle attività didattiche il giorno 5 aprile 2020, tutti i Collaboratori scolastici saranno in servizio il 2 e 3 aprile 2020.

DOCENTI

Per quanto riguarda il personale docente, la prestazione lavorativa si realizzerà attraverso forme di didattica a distanza tramite l’utilizzo delle piattaforme certificate AGID;

Relazioni sindacali

Della presente determina è data informazione alla Rsu dell’istituto e alle Organizzazioni Sindacali territoriali come previsto dall’art.5 del CCNL 2016/19 del comparto Istruzione e Ricerca sezione Scuola.

Il presente provvedimento è trasmesso ai soggetti in indirizzo, reso pubblico sul sito internet dell’istituzione scolastica. ed implementato ovvero modificato in funzione dell’evolversi dell’emergenza sanitaria da COVID-19  e dei conseguenti atti regolativi.

                                                        IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                              Prof.ssa Bianca Vinci

                                              Firma autografa sostituita  a mezzo stampa

                                                                  ex art. 3 c. 2 Dlgs 39/93

 

Allegati

Non sono presenti allegati in questo articolo

Contatti