Contributo scolastico volontario delle famiglie.

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Ai genitori.

Prot. 7814                                                                  Napoli, 19/11/2020

  Gentilissimi Genitori,

Vi informo che con delibera n° 4 del 20/05/2020 il CdI ha stabilito il  contributo scolastico volontario richiesto alle famiglie per l’ anno scolastico 2020- 2021.

L’importo per la scuola secondaria (scuola media) è di euro 50,00; chi ha 2 figli iscritti paga la metà per il secondo. L’importo per la scuola primaria  e la scuola dell’infanzia è di euro 25,00; chi ha 2 figli iscritti paga la metà per il secondo.

Si ricorda che, pur non essendo un obbligo, si tratta di un versamento che copre il costo dell’assicurazione, che è obbligatoria, e  risulta che diversi utenti non hanno versato, né all’atto dell’iscrizione né dopo, quella piccola quota non obbligatoria chiamata “Contributo volontario”.

Detto importo include il rimborso delle spese sostenute dalla scuola per conto delle famiglie. Il contributo infatti è necessario per  far fronte ad alcune necessità materiali dell’Istituto, in modo  da migliorare  la nostra scuola e farla diventare più moderna ed attrezzata .  Fermo restando che, in linea di principio, si è pienamente d'accordo sul fatto che una scuola statale dovrebbe fornire un servizio  gratuito all' utenza, nella realtà dei fatti le risorse erogate dallo Stato  per  il  funzionamento delle istituzioni scolastiche sono esigue e comunque inadeguate alle necessità sempre maggiori delle scuole.

In particolare, tengo a precisare che la gestione delle somme raccolte a titolo di contributo volontario è finalizzata a:

  • Rimborsare la scuola di alcune spese sostenute per conto delle famiglie stesse, come quelle per assicurazione individuale per infortuni e responsabilità civile degli alunni.

    Interventi di sanificazione da parte di ditte specializzate, acquisto prodotti igienizzanti o altri prodotti disinfettanti ad azione virulica, nonché interventi di manutenzione per decoro spazi esterni, ecc. (se non effettuati dall’Ente locale competente);

  • Innovazione tecnologica: acquisto o noleggio di attrezzature informatiche in genere (per es. videoproiettori, stampanti, cartucce, software, pagamento canoni e interventi di manutenzione e assistenza nei laboratori didattici, canone connessione internet, ecc.);

  • Ampliamento dell’offerta formativa: progetti vari relativi alla didattica curricolare ed extracurricolare (per es.  materiale e strumentazione varia ad uso collettivo per la realizzazione dei progetti didattici, ecc.).  

    A fine anno scolastico, sul sito web dell’Istituto sarà pubblicato, come sempre, un  rendiconto consistente in un prospetto riepilogativo delle entrate e dell’utilizzo delle somme impegnate.

    Si informa infine che per tale contributo volontario, consistente in un’erogazione liberale, approvata però dal CdI, finalizzata all’innovazione tecnologica, all’edilizia scolasticaall’ampliamento dell’offerta formativa (art. 13 della L. n.40/2007), ma anche all’assicurazione della scuola, le famiglie possono beneficiare  di detrazione fiscale.

    Vi invito pertanto ad effettuare il succitato versamento entro il 05/12/2020 con il nuovo sistema di “Pago in rete”.

    Vi ringrazio sentitamente per la collaborazione e auguro a Voi e a tutti i nostri alunni  una ripresa piena e senza ansie dell’anno scolastico.

                        

           IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                  Prof.ssa Bianca Vinci   

        Firma autografa sostituita  a mezzo stampa

               ex art. 3 c. 2 Dlgs 39/93

     

Allegati

Non sono presenti allegati in questo articolo

Contatti